Webinar gratuito del 27/08/2019: Vivere con meno paura e ansia

ISCRIZIONE AL WEBINAR

La paura è la ”regina” delle emozioni ”negative” perché comprende e genera tutte le altre cosiddette emozioni negative. In fin dei conti ogni sofferenza emotiva è riconducibile alla paura.

La paura può dominare i nostri pensieri, può esprimersi emotivamente anche come rabbia, solitudine, tristezza, invidia/gelosia, o come colpa/vergogna e può manifestarsi nel tuo corpo come sintomo, disturbo, limitazione o addirittura come malattia. 

È ormai da più di 10 anni che mi occupo di trasformazione emotiva e quindi di paura. Nel corso di questi anni ho potuto aiutare me stesso e altri nei corsi di meditazione e nelle sedute di terapia a Lugano e online a trasformare la paura in … che cosa? In amore, compassione, gioia e pace.

“Trasformare la paura in amore e gioia con la meditazione – non è così semplice”, dice la tua mente probabilmente adesso perché la mente odia le soluzioni semplici e fattibili perché vede dappertutto problemi e difficoltà complessi da risolvere. E va bene così. Sta facendo il suo lavoro.

Ma noi possiamo decidere se vogliamo per sempre obbedire a questa mente – e alla sua paura – o se vogliamo aprirci a eventuali nuovi percorsi soprattutto se si tratta di percorsi utilizzati da secoli e millenni con successo – come nel caso della pratica meditativa.

Durante i 90 minuti di questo webinar praticheremo tecniche meditative e parleremo di suggerimenti per affrontare i seguenti tre tipi di paura:

– Come una solida e costante pratica meditativa può calmare e trasformare la tua paura mentale, la paura del tuo ego.
– Come puoi sentire, accettare e trasformare in meditazione la paura emotiva del tuo bambino interiore.
– La paura esistenziale dell’essere umano moderno, ovvero: Dà un senso alla tua vita e vivi senza paura!

ISCRIZIONE AL WEBINAR

Vivere il momento presente

”Orientare i pensieri al corpo e alle sue sensazioni e percezioni ci aiuta a vivere il momento presente, l’Adesso, senza la necessità di indagare su di esso, giudicarlo, confrontarlo con qualcos’altro e infine – culmine della follia – rifiutarlo.”

”Meditazione Camminata – Passo dopo passo”: http://ow.ly/YE5Wm

CAMMINO – DUNQUE SONO

”Percorriamo i nostri itinerari quotidiani con la mente ingombra di miriadi di pensieri incontrollati e questo automatismo è impresso talmente bene dentro di noi che risulta difficile pensare che possa scomparire di punto in bianco, senza problemi. Tuttavia abbiamo la chance di creare un nuovo automatismo, che potrebbe suonare così: cammino, quindi cammino. Cammino quindi non mi lascio dominare da pensieri in- consapevoli e incontrollati. Cammino – e so di camminare. Cammino – dunque sono.”

”Meditazione Camminata – Passo dopo passo”: http://ow.ly/YE5Wm